Enjoy The Void | Recensione

di Edoardo Biocco. Tutti attraversiamo quella fase nella vita in cui cerchiamo un’identità, quella fase incerta fatta di dicotomie e false certezze ma soprattutto di tanta alternanza fra modi di essere e stati d’animo. Se quello di definirsi è un processo davvero lungo e spesso doloroso per un individuo, può risultare senz’altro interessante se si…

Zeffjack. FRIENDLESS | Recensione

di Federico Cappella. È lapalissiano, ormai, che il cantautorato spadroneggi nella scena musicale italiana. Le parole, nel bene o nel male, lasciano sempre il segno, qualcosa di ripetibile e riproducibile. E allora cosa ci fanno tre allegri ragazzi speechless e Friendless (per giocare con il nome dell’album) in questo mondo? È innegabile che gli album strumentali siano, nell’immaginario comune, quelli prog, quelli di classica o di elettronica. Il disco…

Twinkles. WE COME ALONG | Recensione

di Simone Spitoni. Arrivano dalla provincia di Treviso con alle spalle più di 20 anni di carriera e due album i Twinkles, gruppo che ha raccolto buoni consensi durante il lungo periodo dentro la scena punk italiana e non solo, proponendo un suono di pura matrice ‘’punk 77’’ senz’altro debitore nei confronti di grandi gruppi come Ramones, 999, Undertones e The boys. L’ultimo album,…

Carlot-ta. MURMURE | Recensione

di Gianluca Grasselli Murmure, terzo album per Carlot-ta, nasce dalla voglia di sperimentare uno strumento complesso come l’organo a canne nel tentativo di farne uscire qualcosa di buono. Obiettivo apprezzabile se consideriamo che l’utilizzo comune in Italia è relegato, salvo rare eccezioni, alla messa domenicale. Il problema è che le canzoni di Murmure risultano timide quando sembrerebbero voler spiazzare (Virgin of the noise), ma poco incisive quando,…

Iacampo. FRUCTUS | Recensione

di Riccardo Magni. Dopo quasi tre anni Marco Iacampo torna con questo nuovo album, che è l’ultimo capitolo di una trilogia in cui i titoli compongono la frase tra il portoghese e il latino: Valetudo, Flores et Fructus. Il cantautore, che grazie al titolo del suo singolo contenuto in Flores (del 2015) si è guadagnato il soprannome di “Pittore elementare“, ha tenuto fede al suo appellativo…