Mercoledi 10 settembre, nella cornice del Festival Eutropia di Roma, è andato in scena il Live “A cuor contento” di Giovanni Lindo Ferretti. Accompagnato dai suoi musicisti-amici di lunga data, Ezio Bonicelli alla chitarra elettrica e violino e Luca Alfonso Rossi al basso, chitarra elettrica e batteria elettronica.

Giovanni Lindo Ferretti è un artista molto discusso, padre del punk italiano e legato al comunismo Sovietico è oggi un cattolico convinto, grazie ad un percorso di riavvicinamento alle sue origini montanare del suo paese natio, Cerreto Alpi.

Stasera è l’occasione per ripercorrere e celebrare la vena poetica dell’ex leader, prima degli storici CCCP Fedeli alla linea, poi dei CSI e PGR .

La pioggia, caduta abbondantemente sulla capitale, si interrompe qualche ora prima del concerto. Si aprono le nuvole e in lontananza rimangono solo lampi e tuoni.  Ferretti sale sul palco con un taglio di capelli che richiama il suo inizio Punk. Il pubblico è numeroso e non si è lasciato spaventare dal maltempo, si può cominciare.

Tra le sue canzoni apprezziamo: Depressione Caspica, Tu Menti, Radio Kabul, Amandoti, Tomorrow, Mi Ami?, And The Radio Plays, la sempre commovente  AnnarellaA Tratti, In Viaggio, Del Mondo,Cupe Vampe  e moltissime altre.

Le mani in tasca, concentrato su ogni singola parola. Scandisce con il suo tono vocale basso e nitido ogni pezzo del suo repertorio. Ferretti ricorda a tutti che il giorno prima è stato il suo 61esimo compleanno: ” Se ci sono arrivato io figuratevi voi!” esclama.  I vecchi pezzi sono arrangiati in chiave elettronica, spicca il violino di Bonicelli che dona armonia e profondità all’atmosfera.

Finito il concerto molta gente rimane ancora immobile, incantata dalle poesia di Giovanni Lindo Ferretti. Un vecchio Zarathustra sceso dalla montagna per raccontarci qualcosa di importante per poi ritornare nel suo luogo sacro, la montagna.

Massimiliano De Maris

Clicca qui per vedere tutte le foto di 100decibel 

Share on FacebookPin on PinterestTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone