Ci basta davvero poco per renderci conto di quanto grande possa essere la portata dell’edizione 2017 dell’Home Festival, evento che si terrà tra Mercoledì 30 Agosto e Domenica 1 Settembre a Treviso, come ogni anno. Leggiamo velocemente la Line Up e scopriamo headliner da urlo: Duran Duran, Liam Gallagher, Justice, ma anche gli italiani J-Ax & Fedez, Mannarino, Marra & Guè.

L’evento, tuttavia, non sarà solamente un insieme di palchi sui quali si esibiranno band stellari, nella disorganizzazione e nella massa caotica di fan accaniti. E’ lo stesso nome “Home” , del resto, a farci subito immaginare una realtà accogliente e strutturata. Ce ne parlano gli organizzatori di questo grande evento carico di novità.

In che modo si articolerà la vita degli spettatori fra le centinaia di show e di eventi culturali organizzati in questo microcosmo musicale?

In effetti è proprio così. Home Festival non si riduce a una semplice rassegna di concerti, ma nasce e cresce negli anni con l’ambizione di rappresentare una sorta di minimondo capace di far vivere un’esperienza a 360 gradi ai partecipanti alla manifestazione, che avranno l’opportunità di trascorrere momenti all’insegna della grande musica live e di molte altre forme di intrattenimento, dalle presentazioni di libri ai dibatti culturali che animeranno il festival. Gli spettatori, che in tutto potranno assistere a 160 show, avranno inoltre come ogni anno la possibilità di alloggiare nel camping interno del festival, Home Garden, che quest’anno offrirà servizi ancora maggiori grazie alla collaborazione con Lemonade e The Pop Up Hotel; in questo modo, Home Garden favorirà l’unione tra vacanza, divertimento e condivisione e, trovandosi in prossimità del main stage, consentirà agli ospiti di rilassarsi e di partecipare a tutte le attività e iniziative della manifestazione.

Una delle più grandi novità dell’evento consisterà nell’importare una macchina organizzativa perfetta direttamente dalle più importanti manifestazioni musicali mondiali, che garantisca sicurezza ed efficienza. Quali sono le principali innovazioni adottate dall’organizzazione?

In realtà l’efficienza e la sicurezza per noi hanno sempre rappresentato due priorità assolute. Per quanto riguarda quest’ultimo argomento, anche alla luce dei recenti fatti di cronaca, rinnoveremo il nostro impegno al mantenimento dei massimi livelli di sicurezza esistenti a livello europeo. Già da anni, infatti, l’area del festival è interamente video sorvegliata e all’ingresso sono presenti sia dei metal detector che dei modernissimi macchinari che lavorano coi raggi X; a ciò si affiancano inoltre centinaia di addetti alla pubblica sicurezza, divisi in varie aree in base al livello di importanza della zona da proteggere. Le due principali innovazioni che adotteremo quest’anno riguardano invece la possibilità per il pubblico di avere a disposizione dei punti di approvvigionamento e di ricarica dell’acqua completamente gratuiti, una novità assoluta per quanto riguarda i festival italiani, e l’introduzione dei “token”, gettoni di plastica che sostituiscono il denaro e di cui saremo i primi a garantire il refound, compiendo in questo modo un’ulteriore scelta epocale.

Il festival non sarà solo una stella cadente e di passaggio, della breve durata di cinque giorni, ma un percorso che troverà solamente il proprio culmine nelle esibizioni dei grandi artisti. Quali sono le tappe del così detto “Road to home festival”, e perché si sente l’esigenza di alimentare un progetto continuativo, che duri tutto l’anno?

L’organizzazione di una manifestazione di respiro europeo come Home Festival richiede necessariamente un lavoro continuativo e, soprattutto, una programmazione che duri tutto l’anno e che guardi all’edizione successiva mentre quella attuale è ancora in corso, se non perfino in fase di definizione. E’ in questa chiave che abbiamo concepito “Road to Home Festival”, vera e propria “strada” lastricata di eventi che portano all’ouverture della kermesse. Le tappe di quest’anno sono state il Secret Show all’Home Rock Bar con l’ospite a sorpresa Giuliano De Palma e a seguire il master di spillatura della “Heineken Star Serve Night”, la presenza per il quarto anno consecutivo di Home Festival al Fuorisalone di Milano in via Tortona con live music e dj set, lo storico appuntamento degli Elvis Days, il festival dedicato al The King con artisti internazionali, e, ancora, il live di Salmo al Liv di Bassano (VI), la partecipazione all’Eurosonic Noorderslag, uno dei più importanti e autorevoli meeting della scena musicale di tutta Europa, il concerto-evento di Timmy Trumpet al Fabrique di Milano, il party Student Day di Treviso e la Molo Street Parade di Rimini. Inoltre, quest’anno ho avuto il grande piacere e onore di essere invitato a illustrare l’Home Festival al Master in Economia e Gestione del Turismo di Ciset-Ca’ Foscari di Venezia. Dopodiché, a luglio abbiamo partecipato alla celebre festa del Redentore a Venezia, per poi salire in montagna, a Courmayeur, per il famoso Rockin’1000 Summer Camp, progetto della rock band più grande del mondo, e approdare a Rovereto al Castelfolk e all’Hana-Bi beach festival in Emilia-Romagna. Home Festival sarà infine nuovamente partner dello Sziget Festival di Budapest sul contest per band SZIGET & HOME SOUND FEST.home_festival_treviso(1)

Il Festival si ripropone di articolarsi tramite un forte legame con i media partner. C’è un vero e proprio bando per giornalisti, “Racconta Home Festival”, e moltissime partnership di taratura nazionale e internazionale. Quali collaborazioni dobbiamo aspettarci?

La decisione di bandire la prima edizione del Premio Giornalistico “Racconta Home Festival 2017”, con il patrocinio del Consiglio regionale dell’Ordine dei giornalisti del Veneto, nasce dalla volontà di attribuire un riconoscimento a quei giornalisti che sapranno raccontare l’evento anche sotto il profilo emozionale, realizzando un reportage della vita dentro un grande festival come il nostro, dal camping ai palchi principali, passando per amicizia, sport e gioia. Tra i premi in palio ci sarà l’ingresso a vita a Home Festival con pass per tutte le zone vip e un abbonamento per tutta la durata di Sziget Festival 2018, a Budapest, in Ungheria. Oltre a questa iniziativa, che rappresenta un’altra delle novità assolute dell’edizione 2017 di Home Festival, la nostra kermesse può contare su cinque media partner di prestigio come La Stampa, TGCOM24, Rolling Stone, Vevo e Spotify, che oltre a mettere in campo molte attività che hanno e stanno tuttora anticipando la partenza del festival, aiutandoci in questo modo a farne conoscere la line up e le innovazioni, seguiranno da vicino l’evento intervistando gli artisti che ospiteremo e producendo contenuti esclusivi che daranno al loro pubblico la sensazione di respirare l’atmosfera di Home Festival. Dunque, non ci resta che parlare di quando e in quali modalità prenderà il via l’evento musicale. Spieghiamo le regole dell’ “Aperol Spritzt@Home”, la data zero. “Racconta Home Festival 2017”, con il patrocinio del Consiglio regionale dell’Ordine dei giornalisti del Veneto, nasce dalla volontà di attribuire un riconoscimento a quei giornalisti che sapranno raccontare l’evento anche sotto il profilo emozionale, realizzando un reportage della vita dentro un grande festival come il nostro, dal camping ai palchi principali, passando per amicizia, sport e gioia. Tra i premi in palio ci sarà l’ingresso a vita a Home Festival con pass per tutte le zone vip e un abbonamento per tutta la durata di Sziget Festival 2018, a Budapest, in Ungheria. Oltre a questa iniziativa, che rappresenta un’altra delle novità assolute dell’edizione 2017 di Home Festival, la nostra kermesse può contare su cinque media partner di prestigio come La Stampa, TGCOM24, Rolling Stone, Vevo e Spotify, che oltre a mettere in campo molte attività che hanno e stanno tuttora anticipando la partenza del festival, aiutandoci in questo modo a farne conoscere la line up e le innovazioni, seguiranno da vicino l’evento intervistando gli artisti che ospiteremo e producendo contenuti esclusivi che daranno al loro pubblico la sensazione di respirare l’atmosfera di Home Festival.

Dunque, non ci resta che parlare di quando e in quali modalità prenderà il via l’evento musicale. Spieghiamo le regole dell’ “Aperol Spritzt@Home”, la data zero.

Home Festival 2017 prenderà il via il 30 agosto con Aperol Spritz@Home, l’opening ufficiale della nostra kermesse, una giornata completamente gratuita e aperta a tutti che vedrà sul palco Max Gazzè, Omar Pedrini, Rumatera, Los Massadores, The Bastard Sons of Dioniso e tante altre band e che accenderà il pubblico dell’Home Festival celebrando la buona musica, rigorosamente #HappyTogether. Sarà un momento di festa unico frutto dell’importante partnership tra Home Festival e Aperol Spritz, che continua ormai da sette e che si rafforzerà durante i restanti quattro giorni della manifestazione. Nell’area di Home Festival ci saranno infatti la “Terrazza Aperol Spritz” e un coloratissimo chiringuito brandizzato dove poter celebrare il rito dell’aperitivo tra un concerto e l’altro, mentre in città Aperol Spritz sarà presente anche al Bistró sulle Mura, locale storico di Treviso che già a partire dal 30 agosto si animerà con una line-up d’eccezione contemporaneamente ad Home Festival. Sarà un appuntamento imperdibile per un grande evento come Home Festival, che ha già conquistato alcuni tra i più importanti premi della categoria, tra cui quello di Miglior Festival d’Italia ai Coca-Cola Onstage Awards – riconoscimento ottenuto per ben tre volte – e che per questo continua ad attirare artisti di fama mondiale. Home Festival 2017 prenderà il via il 30 agosto con Aperol Spritz@Home, l’opening ufficiale della nostra kermesse, una giornata completamente gratuita e aperta a tutti che vedrà sul palco Max Gazzè, Omar Pedrini, Rumatera, Los Massadores, The Bastard Sons of Dioniso e tante altre band e che accenderà il pubblico dell’Home Festival celebrando la buona musica, rigorosamente #HappyTogether. Sarà un momento di festa unico frutto dell’importante partnership tra Home Festival e Aperol Spritz, che continua ormai da sette e che si rafforzerà durante i restanti quattro giorni della manifestazione. Nell’area di Home Festival ci saranno infatti la “Terrazza Aperol Spritz” e un coloratissimo chiringuito brandizzato dove poter celebrare il rito dell’aperitivo tra un concerto e l’altro, mentre in città Aperol Spritz sarà presente anche al Bistró sulle Mura, locale storico di Treviso che già a partire dal 30 agosto si animerà con una line-up d’eccezione contemporaneamente ad Home Festival. Sarà un appuntamento imperdibile per un grande evento come Home Festival, che ha già conquistato alcuni tra i più importanti premi della categoria, tra cui quello di Miglior Festival d’Italia ai Coca-Cola Onstage Awards – riconoscimento ottenuto per ben tre volte – e che per questo continua ad attirare artisti di fama mondiale.

Eleonora Pepe

Share on FacebookPin on PinterestTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone