DECA: sono strategie di vita, di immersione e di risulta | Recensione

Lo preannunciamo: un disco impossibile da archiviare dentro qualunque abitudine quotidiana. Non è forma canzone ne composizioni strumentali tout court. Siamo dentro trattali fluttuanti di suono raccolto dagli abissi che, allegoricamente, li riconduco agli abissi dell’essere e dell’esistere. Federico De Caroli in arte DECA ci ha abituati a questi dipinti esistenziali, fatti di suono raccolti…

Francesco D’Agnolo: il sentire di un piano solo prima di tutto | Intervista

Si intitola “Chronicles of Ephemeral” quello che Francesco D’Agnolo ha scelto per codificare il suono e le intenzioni di ricami pregiati in piano solo. Un disco evocativo certamente, dentro cui ognuno avrà modo di fare il suo personalissimo viaggio. Quello di D’Agnolo è fatto di celebrazione dell’effimero che all’effimero abbiamo relegato una posizione secondaria. Eppure…