Si rinnovano gli appuntamenti di musica dal vivo nella location romana del Contestaccio in via di Monte Testaccio 65b.
La venue capitolina, palco rinomato per tutti gli amanti di musica, ospiterà dal 16 al 18 novembre una ricca rassegna di musicisti per il consueto appuntamento del Contestaccio Live Music.

Il primo nome di giovedì 16 novembre è quello di Andrea D’Apolito, in arte DAP. Eclettico cantautore romano, dalle influenze e sonorità più nordeuropee con un primo album all’attivo intitolato “Resonances” (2015). Voce calda, musicalità originale e un repertorio live portato un po’ ovunque in Italia. Ad aprire il concerto di DAP saranno i SeeD Acustic Trio (Simona Foshetti, Nicolò Capodacqua, Matteo Germani), che con una formazione di tre voci, tastiera e chitarra riscalderà il locale dopo l’apertura delle porte.
A seguire la festa della John Cabot, Università internazionale sita a Roma.

Il 17 novembre, invece, cambieranno le sonorità, drasticamente, e il palco del Contestaccio sarà un omaggio incredibile all’Hard Rock duro e puro con la musica di Max Smeraldi e Freddy Rising. I due presenteranno in anteprima il disco Strada Maestra.

17-novembre-max-smeraldi-freddy-rising

Il terzo appuntamento del 18 novembre vedrà protagonista il multiforme Lemuri il Visionario con un “Concerto Rock” acustico liberamente ispirato all’omonimo romanzo a fumetti di Vittorio Centrone e Giulio De Vita.  Lemuri, il bizzarro protagonista di questa storia, è uno strano musicista che ha vissuto rinchiuso in una stanza per otto anni. Ha finalmente recuperato la memoria e possiede la capacità di viaggiare nel tempo, captando l’energia degli oggetti. Un concerto visionario che esalta la forza controcorrente della malinconia. Un concentrato di arte, tra musica, teatro, letteratura e video.

Aprirà il concerto la band alternative rock torinese “Sendorma”, caratterizzata da liriche taglienti, pulsazioni ipnotiche e racconti surreali. I membri del gruppo sono Edoardo Pacchiotti (voice & guitar), Fabio Fornaro (drum), Tommy Ainardi (bass), Simone Guzzino (guitar).

Insomma, liberate l’agenda dai vostri impegni serali e godetevi questa tripletta musicale imperdibile al Contestaccio. E ricordatevi che l’ingresso è gratuito, ma la prenotazione è consigliata.

Share on FacebookPin on PinterestTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someone