La PEPESTROJKA di Pepe Carpitella | Rubrica

>> Opera prima per il cantautore laziale Matteo Cappella che pubblica un “concept album” (o “context album” come da sua definizione) di otto brani per otto quartieri dello “spirito metropolitano”. Metropolia è difatti una mappatura psicologica musicata, un viaggio attraverso otto differenti zone abitative dell’anima, sonorizzato da un blues pop macchiato di jazz e world music, cantato in italiano e…

Jacopo Ratini, APPUNTI SULLA FELICITÀ | Recensione

– di Linh Vu Thuy – Dopo ben cinque anni di assenza dalle scene, il 9 novembre è stato pubblicato il terzo album della carriera musicale del cantautore romano Jacopo Ratini. Al contrario di ciò che ci si può aspettare da un album nel cui titolo è menzionata la “felicità”, questo disco si differenzia dai precedenti lavori dell’artista (Ho fatto i soldi facili e Disturbi di personalità) proprio per…

Alessio Bondì, NIVURU | Recensione

– di Clara Giacalone – Un Alessio Bondì sopraffatto da un amore che non gli lascia tregua, sensazioni forti che gli attanagliano il cuore nero, Nivuru, e che manifesta accarezzando una chitarra con membra impotenti. Un Alessio Bondì che si svuota e si consuma di passione, smania e brama, con la consapevolezza che è fatto così e non gli basterà mai. Un excursus di sentimenti per…

Campos, UMANI, VENTO E PIANTE | Recensione

– di Chiara Bravo – Già dal titolo, i Campos convocano gli estremi della loro poetica, gli stessi entro cui si sviluppa tutto il libro degli eventi del Mondo, l’umano e la natura. Spronata da un linguaggio terso, un’umanità fragile e storta si muove in paesaggi elettroacustici complessi, animando ballate kafkiane (Schiena di bue), folk boniveriani dai ritmi tribali (Qualcosa cambierà, Take me home) e impasti magistrali di rumori…

Indiesfiga #5 di Federico Guglielmi | All’origine dell’indiesfiga

– di Federico Guglielmi –   Dopo quattro puntate sui prodromi del fenomeno, nelle quali ho tracciato una sorta di cronologia culminata con alcune considerazioni sulla crucialità del MI AMI nel processo che ha condotto alla metamorfosi dell’indie in indiesfiga (quasi come nella de-evolution teorizzata illo tempore dai geniali Devo), è arrivato il momento di illustrare meglio cosa si intenda…

I Camillas. Un party multicolore in DISCOTECA ROCK | Recensione

_di Giuseppe Zibella. I Camillas aprono le porte della loro personalissima discoteca e vi invitano a incendiare la pista da ballo con un audace dj set lungo diciotto tracce. Un party allucinogeno multicolore, di accecanti luci al neon e colpi ben assestati di pop e synth wave, in quella che sarà la notte più lunga della vostra vita. Regola principale della folle serata è tenere…