I Cani – Glamour

Chi si era finora perso I Cani ha co­munque la sfiga di non aver vissu­to quel primo “sorprendente album d’esordio” che, a dispetto del titolo evidentemente autoironico, ha vera­mente costituito un “caso musicale” a tutti gli effetti, grazie a perle quali “Velleità” e “I pariolini di diciott’anni”: tuttora irrinunciabili. Nonostante le attese deluse del primo…

Muro del canto – Ancora ridi

Nuova Musica Popolare Romana. Non c’è modo miglio­re di sintetizzare cosa Il Muro del Canto è, fa, dice, suona. La definizione se la sono dati un po’ da soli, credo, ma senza dubbio calza a pennello e i cinque “musici” capi­tolini lo sanno bene. Nuova Musica Popolare Romana perché si saltano, di fatto, due se…

Hopes die last

Neanche il tempo di brindare all’inizio del nuovo anno che sono già partiti in tour. Dal 3 gennaio infatti i romani Hopes Die Last portano sui palchi dei club italiani il loro sound metal intrecciato con elettronica e dubstep. Ma il giro della penisola, in cui al momento è impegnata la band capitolina, è solo…

Giuradei

Giuradei, o forse dovremmo addirittu­ra dire “I Giuradei” visto che parliamo di fratelli in musica, hanno il pregio di mettermi sicuramente di buon umo­re. Con quella sagacia di chi sa di po­ter colpire con la lingua (e la chitarra), coadiuvato da un collettivo di altri bra­vissimi musicisti che, tra i tanti, ha il merito ineludibile…

Valuna

Il suono al centro, come più non potrebbe essere, trattandosi di musica. Questa in sintesi la filosofia dei Valuna, band di Anagni di recente formazione ma che sta velocemente raccogliendo i consensi dell’ambiente. Merito delle loro sonorità languide, di un’attitudine spe­rimentale ma senza fronzoli e dei muri sonori che all’im­provviso ti investono e ti lasciano…

La Sfera – Where man breaks

Parlando de La Sfera trattiamo di un progetto multiforme nato or­mai già da qualche anno e che arri­va a noi nel 2013, con questo Where man breaks: uscito giusto il 22 ottobre, quindi veramente fresco di stampa. Comincerò dicendo che, contraria­mente a quanto ci si attende solita­mente da qualunque band esuli dal seminato del rock…

Testaintasca

Semplice non vuol dire facile. Anzi. Esprimere un’idea come “a me la musica piace tanto” senza risultare retorici, banali e scontati (esattamente come questa sequenza di aggettivi) è un’impresa che, quantomeno, richiede un po’ d’intelligenza. E i Testaintasca sono intelligenti. Sono ru­vidi. Sono sgangherati. Sono sociali senza essere politici. Il loro, infatti, è un garage…

Ghita

E poi c’è Ghita, una giovane donzella che con la sua fidata chitarra acustica ci regala dieci composizioni di uno spessore inaspettato… “Per quello che sono” è il suo debutto sulla lunga distanza, un cd autoprodotto, frutto di anni di passioni, studi prima ed insegnamenti poi, ed esperienze live (il gestore di un noto locale…