CIGNO, in “Morte e pianto rituale” l’antidoto e il viaggio nell’irrazionalità umana

– di Yna – CIGNO “Morte e pianto rituale” Da De Martino a Pasolini. Un viaggio nell’irrazionalità dell’uomo Antidoto alla diversità, alle guerre Senza le strade interiori dello spirito non si può camminare eretti e con dignità sulle strade esteriori del mondo. Ernst Bloch Quando io e CIGNO (Diego Cignitti) siamo entrati negli uffici di un locale in un quartiere storico di Roma per fare l’intervista,…

La Rappresentante di Lista: “Ciao Ciao” ai loro tempi migliori | Recensione

– di Yna – Mistero, fascino, eleganza, capacità, gusto, originalità, intensità. Questo è La Rappresentante di Lista. Veronica e Dario sono sempre stati portatori sani di tutta una serie di caratteristiche della musica indipendente che se appunto sfruttate al massimo riescono a rendere di successo un progetto dalle tinte forti come il loro, nella loro…

Roberta Giallo, “Canzoni da museo”: quanto si può ripensare la forma canzone oggi? | Recensione

– di Yna – Il 3 dicembre è uscito l’ultimo album della cantautrice bolognese Roberta Giallo: “Canzoni da museo”. Roberta Giallombardo ha deciso di creare un album che racchiude le poesie messe in musica e voce di Giovanni Gastel (fotografo e poeta recentemente scomparso, nipote di Luchino Visconti), Davide Rondoni (fondatore del Centro di Poesia Contemporanea), e Roberto Roversi. Le…

La Scapigliatura, “Coolturale”: il doppiofondo del “pop” e il cantautorato “cool” | Intervista

– di Yna – Dove sta andando la “forma canzone” oggi? Che prospettiva c’è nel 2021 per il cantautorato denso di significato da una parte e le paillettes della tradizionale canzone pop dall’altro? Nonostante queste domande possano risultare i sottotitoli di un film già visto, in realtà sono quesiti che tutti gli artisti si pongono…

Fedez “muore” dalla voglia di far parlare di sé (e questa volta lo fa con il suo nuovo singolo) | Recensione

– di Yna – Una congiunzione astrale, un filo tirato a lucido che lega con maestria le componenti del puzzle “Fedez”, ci ha condotti a una data: 2 novembre, festa della commemorazione dei defunti. In questo giorno esce il suo tanto atteso nuovo singolo “MORIRE MORIRE”. Coincidenze? Noi crediamo di no: niente può essere lasciato…