Tommaso Di Giulio. Lingue | Recensione

di Pierangelo Milano Immaginatevi un fonico assopito ricevere una chiamata, in piena notte, da un artista appena congedatosi dalla musa Euterpe, in preda all’ansia di non perdere l’attimo buono e attraversato dalla fulgida luce dell’ispirazione, sentirsi dire: «Dobbiamo registrare!». È così, in fin dei conti, che inizia il travaglio che porterà Tommaso Di Giulio a partorire il suo ultimo disco,…

Gigante. Himalaya | Recensione

Un western delle nevi, un libro di Stevenson ambientato su monti ghiacciati o magari un manga, in cui il protagonista deve sopravvivere ad un inverno polare. Tutto questo lo si può sviscerare dalle nove tracce di Himalaya, disco d’esordio di Gigante. La natura più cruda e fredda viene messa in scena in questo concept ricercato,…

Mèsa. Touché | Recensione

Federica Messa, in arte MÈSA, torna ad un anno dall’omonimo EP d’esordio con il suo primo vero album, Touché. Undici brani che camminano su un filo (stretto) fra rock e sonorità alternative, attraverso un racconto dinamico e bilanciato (in questo aiuta tanto la produzione), in cui le parole supportano l’immediatezza dei suoni. Il tutto per un ascolto, passatemi il termine, sereno. A metà disco…

Barberini. Barberini | Recensione

Evitare di ritrovarsi incastrati nei versi di Barberini è difficile. E lo è ancora di più fare finta di non assomigliare ai personaggi distratti, con la sigaretta in bocca e altro per la testa, che animano queste ballate malinconiche. Che cosa abbiamo imparato in questi trent’anni nessuno lo sa, ma Barberini la domanda la pone lo stesso, raccontando un universo sentimentale in cui è…

The Sweet Life Society. Antique Beats | Recensione

Con Antique Beats i The Sweet Life Society si sono avviati verso un processo di mutamento interessante. Alle spalle, ma non del tutto (vedi Hard on o Switch on), troviamo quello swing danzereccio che tanto aveva attirato l’attenzione della critica negli anni passati, mentre oggi, rallentato il tempo, abbassate le tonalità, è più sul versante dub o drum&bass che il super gruppo torinese…

Katres. Araba Fenice | Recensione

Ironia e delicatezza, grinta e femminilità, in due parole, intelligenza e bellezza. È questo il disco di Katres, Araba Fenice (Giungla Dischi, 2018), il racconto in musica di una rinascita, che parte proprio dal punto in cui l’artista decide di rompere col passato (Ormai ho deciso) e col dolore che le ha procurato, senza mai dimenticarlo del tutto. Nove brani eleganti e…