Maldestro – Non trovo le parole

Non trovo le parole è l’album d’esordio di Antonio Prestieri, in arte Maldestro. Un titolo illusionista. Infatti il giovane cantautore napoletano con semplici, immediate, tenere e a tratti forti parole, ha tanto da raccontare. Il leitmotiv dell’intero disco è la forte valenza simbolica di un lessico che, in base alla modulazione della voce, diventa aggressivo, dolce,…

YOUAREHERE – Propaganda

Propaganda è il compimento ideale di quel processo di cui gli YOUAREHERE hanno reso gli ascoltatori partecipi con l’uscita dell’Ep “Primavera” che li ha visti abbandonare i territori più ariosi delle loro prime produzioni glitch/ambient e immergersi in un universo musicale che si modella su sonorità sempre più corpose e accattivanti. La cifra stilistica portante…

Il fieno – I vivi

Sopravvivere a una bomba atomica o a una storia finita, a una società senza ideali e drogata di Sanremo? Si può, la prova sono I vivi de Il fieno. Dopo un paio di EP, torna il quartetto lombardo con una co-produzione curata da Paolo Perego: Gabriele Bosetti, Gianluca Villa, Alessandro Viganò e Paolo Soffientini ci…

Cisco – Matrimoni e funerali

Nella scena musicale italiana, quella lontana da festival, tv e radio, il nome Cisco riecheggia distintamente nella storia; non tanto per il singolo individuo, ma per quello che ha fondato e portato avanti per lunghi anni. Per chi non lo sapesse, Stefano Bellotti, in arte Cisco, è stato per tredici anni la voce dei Modena…

Phono Emergency Tool – Get the pet

Get the Pet è il terzo disco dei bolognesi Phono Emergency Tool. È stata una delle sorprese più piacevoli del 2014 ed ad un anno dalla sua uscita rimane un lavoro accattivante e assolutamente valido. Dopo due dischi autoprodotti, l’energico trio composto dai fratelli Andrea e Sandro Sgarzi (rispettivamente chitarra/voce e basso/voce) e completato da…

Microlux – Geküsst

Il nuovo lavoro dei Microlux si presenta come un’opera complessa e ambiziosa, e basta scorrere la tracklist per averne una facile conferma. Le tracce sono solo sei, ma le collaborazioni sono addirittura tre, a dimostrazione di voler aggiungere a un già ampio range di riferimento ulteriori possibilità sonore. Il brano di apertura “The Dance!” dimostra…